SIRACUSA – Eseguita l’autopsia sul cadavere di un uomo tra i 50 ed i 55 anni trovato avvolto in un sacco in contrada Ciricò, tra Carlentini e Lentini. Il corpo, dall’esame compiuto dal medico legale Orazio Cascio, incaricato dai magistrati della procura di Siracusa, era integro, non c’erano segni evidenti causati da un’arma da fuoco o da taglio.

Non è stato possibile identificare la vittima, dai tratti caucasici, ma i carabinieri che indagano sulla vicenda stanno prendendo in considerazione un’altra ipotesi, slegata dal delitto. Il corpo potrebbe appartenere a uno straniero, un bracciante agricolo impiegato in nero in un appezzamento di terreno della zona.

Dopo la sua morte, avvenuta circa cinque giorni fa, qualcuno potrebbe essersi disfatto del cadavere abbandonandolo a ridosso di un muro di cinta dove lo ha rintracciato un residente, che ha poi chiesto l’intervento dei carabinieri. Si tratta di una ipotesi, ma resta comunque in piedi quella dell’omicidio. Il medico legale ha prelevato alcuni tessuti dal corpo della vittima per compiere degli accertamenti tossicologici ed istologici, necessari per stabilire le ragioni del decesso e per dare un nome a quel corpo.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Caffeshop