“Lo stadio si fa. E i proponenti potranno aprire cantieri entro l’anno”. Ad aggiungere un nuovo tassello alla vicenda del nuovo impianto che dovrebbe sorgere a Tor di Valle è sindaca di Roma, Virginia Raggi, che dopo aver tenuto secretato per cinque giorni l’attesissimo parere del Politecnico di Torino su fattibilità e criticità in termini di viabilità del progetto, ha convocato una conferenza stampa per presentarlo.

“A novembre abbiamo usato parole forti e usato il termine ‘catastrofico’ perchè andare nella direzione di un’offerta stradale in assenza di un’offerta ferroviaria non competitiva vuol dire non andare verso gli obiettivi europei e aggravare la situazione stradale. Il problema c’è, ma esistono soluzioni. Le stazioni Tor di valle e Magliana devono essere realizzate in tempi contenuti”, ha spiegato il direttore del Politecnico di Torino, Bruno Dalla Chiara.

“Per la città arriveranno un miliardo di investimenti e la riqualificazione di un’area assolutamente degradata. Circa 500mila cittadini beneficeranno di servizi su infrastrutture perchè lo stadio diventa un catalizzatore di interventi già previsti. Inoltre il taglio delle cubature non va ad inficiare sui servizi”, ha detto Raggi. “Non siamo contro le opere e le grandi opere, e lo stadio lo è, ma a favore delle opere utili che portano benefici alla città e ai cittadini come in questo caso dove si riqualifica un quadrante della città”.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml