ROMA – La Curva Nord laziale si svuota nella zona di solito occupata dagli ultras degli Irriducibili Lazio. È il gesto degli Irriducibili, la frangia più calda della tifoseria biancoceleste, gemellata con quella interista, in segno di protesta contro la decisione di non far entrare nello stadio, in occasione della gara Lazio-Torino in corso, lo striscione in ricordo di Daniele Belardinelli, l’ultrà interista morto durante gli scontri che hanno anticipato Inter-Napoli di mercoledì scorso. Poco prima lo stesso striscione, con su scritto “Un ultras non muore mai… Daniele con noi”, era stato esposto nell’adiacente piazza di Ponte Milvio alla presenza di circa un centinaio di tifosi.

Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml