L’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Giovanni Castellucci, accusato, assieme ad altri 11 dirigenti e funzionari di omicidio colposo plurimo e disastro colposo per l’incidente del 28 luglio 2013, nel quale persero la vita 40 persone a bordo di un bus precipitato dal viadotto autostradale, è stato assolto.

Nei suoi confronti la richiesta del pm Rosario Cantelmo era di 10 anni di reclusione. Ira dei familiari in aula.
 


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml