La società di Riccione ha raccolto già un milione per il progetto di una vela rivoluzionaria (studiata con l’Università di Bologna)  che funziona come l’ala di un aereo e “pensiona” boma e albero tradizionale. Il debutto del primo prototipo è previsto per la prossima estate


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml