Una connessione fino a 100 volte più veloce di quella cui siamo abituati ora. E’ la rivoluzione in arrivo con il 5G – a cui è dedicato il servizio di copertina di RLab, il settimanale di tecnologia, scienza e ambiente di Repubblica in edicola domani – che investirà le telecomunicazioni, a partire dal prossimo anno. Le frequenze sono state assegnate e gli operatori si stanno rimboccando le maniche. A che punto sono i test, come funziona il nuovo standard di comunicazione e in quale modo cambierà le nostre vite: dall’ambulanza connessa al controllo delle stazioni ferroviarie.

Un supercomputer contro i cicloni
Peter Bauer del Centro Europeo direttore per le previsioni meteorologiche a medio raggio racconta il rivoluzionario progetto ExtremeEarth. La previsione ad esempio dei cicloni, tifoni ed eventi estremi: previsione ad 1 km che potrebbe persino tracciare “la strada” del ciclone in modo da avere emergenze ed evacuazioni molto mirate. Un super computer con un aumento di 10.000 x in potenza computazionale, una sfida sbalorditiva che va ben oltre l’approccio abituale di migliaia di processori.

Una scossa (elettrica) salverà la barriera corallina
Ricercatori australiani tentano di salvare la barriera corallina. L’ultimo sforzo li vede impegnati ad usare l’elettricità per incoraggiare la crescita dei coralli. Una grata metallica collegata a un generatore attira minerali che aiutano i coralli a crescere fino a 4 volte più velocemente. Ma ci sono altri studi e progetti in corso per tutelare i coralli. Eccoli.

I neutrini fanno la Tac alla Terra
In assenza di un viaggio al centro della Terra, sapere come è fatto dentro il nostro pianeta è impossibile. Oggi le università di Valencia e Barcellona (il primo autore è un fisico teorico italiano ex Istituto nazionale di fisica nucleare) su Nature Physics offrono un’idea nuova: usare i neutrini per fare la Tac alla Terra. I neutrini attraversano tutto, quindi anche il pianeta, in continuazione. La Terra ha una massa così grande da catturarne qualcuno. Il rivelatore di neutrini IceCube, che si trova al polo sud ha studiato come il pianeta assorbe neutrini per dedurne la composizione interna e la densità, confermando che il nucleo è più denso del mantello. Questo primo esperimento è una prova di concetto che i neutrini sono una nuova tecnica per conoscere il pianeta.

Scuola. “Insegno la fisica giocando
In un liceo linguistico di Bologna il docente di matematica e fisica è anche attore e spiega le sue materie usando gli strumenti di un giocoliere: palline e monociclo. Come se fosse su un palcoscenico.
 


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml