E’ stata “consegnata oggi” al governo l’analisi costi-benefici sulla Tav Torino-Lione commissionata a un gruppo di esperti. Lo ha detto, in un confronto su Sky Tg24 con il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, il professor Marco Ponti che ha presieduto la commissione. “L’analisi – ha detto Ponti – vale per la collettività e quindi riguarda tutta l’opera, la parte italiana, ma tutti i soggetti sociali implicati, gli utenti, le imprese, lo Stato, la sicurezza e gli effetti occupazionali”.

“Noi consegniamo oggi. È stato un lavoro infernale fatto in pochi mesi” ha detto il professore di Economia applicata al Politecnico di Milano. “Non posso parlare degli esiti dei conti – ha spiegato – perché l’accordo con il ministro Toninelli e il mio gruppo è che se ne parli solo dopo che il Ministero li avrà resi pubblici”.

Soltanto in mattinata il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, intervenendo al congresso dello Spi-Cgil aveva attaccato l’atteggiamento del governo: “Ha il dovere di dire quali sono le proprie scelte e non può permettersi di continuare a prendere in giro un’intera comunità”.  “Durante una trasmissione televisiva su Sky-TG24 cui ho partecipato nel pomeriggio insieme con il prof. Marco Ponti – ha poi aggiunto il presidente – il professore ha annunciato di aver consegnato al governo l’analisi Costi-Benefici sulla Torino-Lione. A questo punto non c’è più alcuna ragione per differire una decisione: il governo ci faccia sapere in fretta cosa intende fare. Io, per parte mia, sabato prossimo parteciperò alla manifestazione torinese Sì Tav per sottolineare la necessità, senza ulteriori indugi, di una decisione favorevole alla sua realizzazione”.

Sabato infatti è prevista in piazza Castello, nel centro di Torino, un’altra manifestazione indetta dalle “madamine” Sì Tav: un flash mob cui hanno annunciato la propria adesione imprese, associazioni, cooperative, sindacati edili e almeno un centinaio di sindaci. 


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml