REGGIO CALABRIA. Un 39enne è stato arrestato dagli agenti della Squadra mobile di Reggio Calabria per una lunga serie di maltrattamenti in famiglia: da anni, secondo gli inquirenti, picchiava e minacciava la moglie ed era arrivato a tentare di sfregiarle il volto con l’olio bollente.

L’arresto è stato fatto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura reggina: l’inchiesta della polizia ha accertato i maltrattamenti fisici e verbalicon che il 39enne violento e geloso infliggeva alla moglie. Se la donna si è salvata dall’olio bollente è stato solo grazie all’intervento dei figli minori. Per soggiogarla più facilmente, da anni il marito le impediva di incontrare i propri familiari.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml