Torino, l’assalto di ventimila Babbi Natale per i bimbi del Regina Margherita


Record di partecipazione per la nona edizione dell’iniziativa che raccoglie fondi per i piccoli ricoverati. I saluti di Chiamparino e Appendino


Supera ogni record quest’anno il raduno di Babbi Natale sulla piazza dell’ospedale infantile dove da nove edizioni si raccolgono le donazioni dei cittadini per il Regina Margherita. È una distesa impressionante tutta rossa e bianca di famiglie mascherate arrivate qui da tutta Torino e cintura, quest’anno moltissimi in bicicletta, tanto che gli organizzatori stimano che il pubblico possa essere di 20 mila persone. “Quando è nata questa manifestazione io ero sindaco- dice Chiamparino dal palco – assistito ogni anno a un’aumento della partecipazione e ringrazio per l’impegno delle associazioni di volontariato come Forma Onlus che organizzare la raccolta fondi, tutte sono una parte importantissima del sistema di assistenza sanitaria”.

“Siamo felici di essere qui oggi, questa partecipazione ci dice che questa città è una città solidale ed è un grande orgoglio per l’intera collettività che ho l’onore di rappresentare”: anche Chiara Appendino dal palco saluta i Babbi Natale. La sindaca e il presidente fanno un breve saluto e si fermano a ballare qualche istante, poi lo spettacolo prosegue con gli Alpini mascherati da supereroi, i volontari della Croce Rossa, i deejay di Radio Veronica One. Dietro le finestre dell’ospedale tutti i piccoli pazienti restano incollati ai vetri per assistere allo spettacolo

02 dicembre 2018 – Aggiornato alle







SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml