TORINO – “Se vogliamo andare in Europa dobbiamo fare corsa su noi stessi”. Walter Mazzarri è molto concreto. Con la vittoria sulla Samp il suo Toro è prepotentemente tornato in lizza per un un posto in Europa League ma sa che per centrare l’obiettivo la strada è ancora lunga: “Per costruire una classifica importante bisogna parlare con i fatti e sbagliare meno partite possibili. Noi dobbiamo migliorare sia a livello di continuità che di rendimento dei singoli. Ultimamente nel girone di ritorno stiamo andando meglio sotto questo punto di vista, spero si possa crescere ancora in questa parte finale del campionato”. In questo girone di ritorno il Toro viaggia a una media altissima. “Sono contento, ma non bisogna fermarsi. Io penso che le prestazioni vadano sempre migliorate. E le somme si tirano alla fine”.

IL PARMA PUO’ METTERCI IN DIFFICOLTA’ – E per proseguire la loro corsa verso l’Europa i granata sono chiamati a far risultato a Parma. Mazzarri non crede a una squadra rilassata vista la posizione di classifica: “Al contrario, hanno poco da perdere”, sottolinea. “Hanno fatto molto bene finora e anche all’andata disputarono una grande partita (vinsero 1-2, ndr). Dovremo stare attenti perché se non faremo le cose bene possono metterci in difficoltà”. Sulla formazione il tecnico granata non si sbilancia: “Devo ancora controllare le condizioni di alcuni giocatori. De Silvestri sembra abbia recuperato, vedremo in extremis. Igiorni di recupero sono pochissimi, siamo un po’ contati visto che mancano Iago, Aina e Lukic, ci sono pochi ricambi e giocando tre partite in una settimana bisognerà vedere i giocatori più freschi”.

NON AVEVO MAI VISTO BELOTTI COSI’ IN FORMA – Chiusura dedicata ad Andrea Belotti, tornato ai suoi migliori livelli in termini di gol e prestazioni. “E’ un ragazzo eccezionale, da quando sono arrivato al Torino, lui lavora anche sulla parte tecnica con la volontà di un ragazzino, si sono visti dei miglioramenti esponenziali. In questo stato forma non l’avevo mai visto, è una forza della natura. Spero che continui così, ma lui ormai è un giocatore esperto e sa che non deve alzare la testa dal manubrio. Ora che sta bene deve continuare a dare questo forte contributo alla squadra, perché lui è un giocatore veramente determinante quando è in forma”.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml