TORINO Walter Mazzarri, facciamo un passo indietro: cos’è successo la scorsa settimana contro il Cagliari quando è stato espulso per la quinta volta in stagione?
“Simpaticamente non spiego più niente: il passato è passato e io di arbitri non parlerò più fino alla fine del campionato. Ha già parlato la società, io parlo solo della partita di domani”.
E allora veniamo al Genoa: che squadra è oggi?
“In casa ha ottenuto grandi risultati, a partire dalla vittoria sulla Juve. Prandelli è un allenatore bravo ed esperto: se il Genoa fa le cose per bene può mettere in crisi tutti. Quindi servirà avere testa e gambe al top per vincere”.
Domani torna Belotti ma per il resto davanti c’è poco. Condivide?
“Da qualche settimana ci manca Iago Falque, ma dobbiamo ottenere il massimo. Cercando di essere più cinici sottoporta, perché facciamo tanto volume di gioco, rischiamo poco, ma fatichiamo a segnare e quando ne facciamo uno non sappiamo chiudere la partita. E’ il nostro limite, speriamo invertire la rotta in questo finale di campionato”.
Iago Falque non è convocato neppure stavolta. Potrebbe recuperare per il Milan?
“Fino a ieri eravamo più ottimisti; vediamo come andranno le cose in vista della prossima settimana”.
Come sta De Silvestri che in settimana è stato operato al naso?
“E’ recuperato, ma giocare con la maschera non è mai semplice”.
Ha pensato a quale possa essere la quota per l’Europa?
“Non ho mai fatto conti, non ci serve. Questo è un campionato combattuto, avvincente ed equilibrato e ogni volta che una squadra ha preso il volo poi è inciampata. Dunque, con 18 punti a disposizione, può ancora succedere di tutto; anche perché siamo vicinissimi al settimo posto”.
Che cosa le lascia il pareggio contro il Cagliari?
“Tanto amaro in bocca. Di solito fatichiamo a sbloccarla ma se ci riusciamo di solito la portiamo a casa. E stavolta la partita si era incanalata bene”.
A Marassi, contro la Samp, ci fu il miglior Toro dell’anno. E’ d’accordo?
“Fu la partita meno sofferta, è vero, ma dopo ne abbiamo vinte anche di più importanti. Come contro l’Atalanta e la Samp: e quelle furono ancora più importanti del successo di Marassi”.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml