TORINO – Il Milan perde a Torino e scivola fuori dalla zona Champions. A quattro giornate dalla fine il diavolo vede ora lo spettro dell’ennesima stagione fallimentare che potrebbe condurlo addirittura fuori dalle prime sei posizioni. All’Olimpico Grande Torino gli uomini di Mazzarri si impongono 2-0 con Belotti (che diventa così il quinto marcatore di sempre della storia del club) e Berenguer avvicinandosi al derby con la Juventus nel miglior modo possibile. Rossoneri dunque agganciati a 56 punti e con la Roma (momentaneamente quarta aspettando il monday night tra Atalanta e Udinese) ad appena due lunghezze. E se il Toro sogna, il diavolo sprofonda: una sola vittoria nelle ultime nove partite tra campionato e coppa Italia. Numeri impietosi per Gattuso che, con la Lazio alle spalle ad un solo punto, potrebbe addirittura chiudere la stagione all’ottavo posto, fuori da tutto.

LE SCELTE DEI DUE TECNICI – Eppure il tecnico rossonero aveva provato a dare la scossa ai suoi con la prima panchina dal 3 febbraio ad oggi di Krzysztof Piatek, con l’elettrico Cutrone davanti a Calhanoglu e Suso. Il turco torna finalmente nella posizione di trequartista dopo il rientro in mezzo al campo del brasiliano Paquetà, al fianco degli inamovibili Kessie e Bakayoko. In campo dal 1′ anche Conti che vince il ballottaggio con Abate. Mazzarri, dal canto suo,  si affida al 3-5-2 viste le assenze congiunte di Zaza, Iago Falque e Baselli. Con Berenguer in supporto di Belotti, Rincon, Meitè e Lukic in mezzo al campo a far da diga davanti alla difesa formata da Moretti, Nkoulou e Izzo. Fasce affidate ad Ansaldi da una parte e a De Silvestri dall’altra.

GRANDE TORO IN AVVIO, POI SI SVEGLIA IL MILAN – Avvio imbarazzante del Milan che nella prima metà del primo tempo non supera mai la propria metà campo rimediando ben tre ammonizioni dopo appena un quarto d’ora. Poi, però, il Toro, dopo una punizione insidiosa di Ansaldi dai 20 metri che sfiora il palo alla sinistra di Donnarumma, allenta leggermente la pressione offensiva e il diavolo lentamente inizia a respirare ritrovando fiducia con le giocate di Paquetà e grinta con i muscoli di Bakayoko. Alla mezz’ora, infatti, Cutrone, servito sulla trequarti, appoggia al limite per Suso che punta Moretti, entra in area e col destro conclude in diagonale trovando la grande risposta con i pugni di Sirigu. L’estremo difensore di casa deve superarsi nuovamente al 43′ quando lo spagnolo verticalizza per Calhanoglu che in scivolata, dal limite dell’area piccola di sinistra, si fa chiudere la porta.

BELOTTI-BERENGUER, IL TORO VOLA – Il Milan rientra in campo con poca convinzione e Guida (che poco prima aveva allontanato dal campo Mazzarri per proteste) gli dà il colpo di grazia assegnando un calcio di rigore al Torino per una spintarella di Kessie su Izzo. Belotti dal dischetto non sbaglia. I rossoneri non si scompongono, provano a reagire con un gran colpo di testa di Bakayoko su punizione laterale battuta da Calhanoglu, ma la palla sbatte sulla traversa. 2′ più tardi Berenguer raccoglie una respinta corta di Musacchio e calcia sotto l’incrocio dei pali firmando il raddoppio. All’80’ Sirigu, alla 14/a partita in stagione senza subire gol (eguagliato il primato in granata dell’ex rossonero Abbiati del 2006) vola letteralmente a salvare sulla linea di porta su un altro tentativo di testa di Bakayoko. 60″ dopo Romagnoli, già ammonito per proteste, applaude ironicamente Guida e viene espulso. Sotto di due gol e con l’uomo in meno, il Milan non ha la forza psico-fisica per riaprire la gara e alza bandiera bianca.

TORINO-MILAN 2-0 (0-0)
TORINO: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; De Silvestri, Lukic, Rincon (dal 87′ Aina), Meite, Ansaldi; Berenguer (dal 72′ Parigini; dal 96′ Bremer), Belotti. A disp.: Ichazo, Rosati, Aina, Bremer, Singo, Parigini, Damascan, Falque, Millico. All.: Walter Mazzarri
MILAN: G. Donnarumma; Conti (da 70′ Castillejo), Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Paquetà (dal 61′ Borini); Suso (dal 61′ Piatek), Cutrone, Calhanoglu. A disp.: A. Donnarumma, Reina, Abate, Caldara, Laxalt, Zapata, Bertolacci, Biglia, Mauri, Borini, Castillejo, Piatek. All.: Gennaro Gattuso
ARBITRO: Guida di Torre Annunziata
MARCATORI: 57′ Belotti (T); 68′ Berenguer
NOTE: AMMONITI: 8′ Suso (M); 13′ Conti (M); 15′ Paquetà (M); 65′ Moretti (T); 76′ Romagnoli (M); 81′ Donnarumma (M); 83′ Kessie (M); Parigini (T). ESPULSI: Romagnoli 81′. Recupero: 1′,4′.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml