TORINO – E’ un Toro formato Champions. La sfida “europea” contro la Sampdoria nel turno infrasettimanale rilancia le ambizioni della squadra di Mazzarri che, grazie alla sconfitta della Lazio a Ferrara e al pareggio della Roma in casa contro la Fiorentina, aggancia il quinto posto in classifica a soli quattro punti dal quarto posto del Milan. E a fine mese ci sarà lo scontro diretto con i rossoneri proprio al Grande Torino. Esce ridimensionato, invece, l’undici di Giampaolo col tecnico che deve rivedere gli obiettivi dichiarati alla vigilia del match con i granata. I blucerchiati restano, però, a tre lunghezze dal quartetto formato da Roma, Atalanta, Torino e Lazio che insegue compatto l’ultimo posto utile per l’Europa che conta.

Due acuti di Belotti

Avvio di gara lento, macchinoso, con le due squadre molto compatte a centrocampo e attente a non sbagliare nulla in fase difensiva. La sensazione sin da subito, però, è che il Toro questa partita l’abbia preparata meglio e alla fine così sarà. I granata iniziano a farsi vedere della parti di Audero con un paio di tiri da fuori. Il palo di Baselli al 13′, poi “cancellato” da Maresca per un fallo del granata su Murru (visto dal Var), è solo il preludio al gol che arriva alla mezz’ora con Belotti: altro cross laterale, questa volta di De Silvestri da destra, il Gallo sovrasta Bereszynski e di testa infila Audero nel palo più lontano. Il vantaggio arriva con la Samp in 10 per l’uscita momentanea di Colley e Giampaolo va su tutte le furie. La reazione blucerchiata, però, è sterile e il Toro trova il raddoppio nel primo minuto di recupero, ancora con Belotti. Questa volta è il Gallo a innescare la ripartenza e a chiuderla raccogliendo un rinvio maldestro di Andersen su cross laterale di Ansaldi, infilando Audero di potenza dagli 11 metri.

Gabbiadini accorcia

La ripresa si apre così come si era chiuso il primo tempo col Toro aggressivo e con la Samp che cerca in tutti i modi di limitare i danni. E’ sempre Belotti l’uomo più pericoloso della squadra di casa. Tra il 48′ e il 53′, infatti, l’attaccante granata prova il sinistro dal limite, ma in entrambe le occasioni il pallone non entra: prima manda sul fondo di un soffio, poi trova la grande risposta di Audero con i pugni. Il primo tiro in porta della partita per la Samp arriva al 55′ con Gabbiadini che calcia dai 30 metri più per disperazione che per impensierire realmente Sirigu che blocca in scioltezza. L’estremo granata si deve superare 5′ più tardi su un bel sinistro dal limite di Ramirez. E’ la sveglia per gli ospiti che aumentano la pressione nella trequarti avversaria e iniziano a farsi vedere più spesso al limite dell’area. All’83’ Gabbiadini ci riprova da fuori, questa volta il suo sinistro si infila tra il guantone di Sirigu e il palo per le speranze blucerchiate di riprendere la partita, ma nemmeno i 4′ di recupero concessi da Maresca bastano a Quagliarella e compagni per raggiungere il pari. Di fatto, dopo il gol dell’ex Napoli il Toro controlla senza problemi  andando anche vicino al 3-1 nell’extratime con un bel destro al volo del neo-entrato Lukic.

TORINO-SAMPDORIA 2-1 (2-0)
TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti (37′ st Djidji); De Silvestri (23′ st Parigini), Baselli, Rincon, Meite, Ansaldi; Berenguer (44′ st Lukic), Belotti. A disposizione: Ichazo, Rosati, Zaza, Damascan, Bremer. Allenatore: Mazzarri
SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Andersen, Colley (40′ pt Tonelli), Murru; Vieira, Praet, Linetty (29′ st Jankto); Ramirez (15′ st Defrel); Quagliarella, Gabbiadini. A disposizione: Rafael, Belec, Saponara, Sala, Sau, Tavares, Ferrari. Allenatore: Giampaolo
ARBITRO: Maresca
MARCATORI: 33′ pt Belotti (T), 46′ pt Belotti (T), 38′ st Gabbiadini (S).
NOTE: Ammoniti: De Silvestri, Rincon, Lukic (T); Bereszynski, Murru, Gabbiadini (S). Recupero: 5′ pt, 4′ st.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml