ROMA – Francesco Totti parla in conferenza stampa presso il Salone d’Onore del Coni.

Totti: ”Ho dato le mie dimissioni dalla Roma, è un giorno che non pensavo di vivere. Viste le condizioni è stato doveroso e giusto prendere questa decisione, non ho avuto mai la possibilità operativa di poter lavorare sull’area tecnica con la Roma. Se ho preso questa decisione non è per colpa mia. Presidenti e allenatori passano, le bandiere no”.

La diretta Live della conferenza stampa di Totti

“La Roma l’ho sempre messa davanti a tutti, è la mia seconda casa se non la prima visto il tempo passato a Trigoria. Io ho sempre voluto portare ad alti livelli questo club”.

“Non è stata colpa mia perché non ho avuto mai la possibilità di esprimermi, mai coinvolto in un progetto tecnico. Il primo anno lo posso accettare, il secondo ho capito cosa volevo. Non ci siamo mai trovati, sapevano le mie intenzioni, la mia voglia di dare tanto a questa squadra ma loro mi tenevano fuori da tutto”.

“Addio o arrivederci? Al popolo di Roma devo dire solo grazie, per come mi hanno sempre trattato. C’è stato sempre un rispetto reciproco sia in campo che fuori, posso dire loro di continuare a tifare per questa squadra, vederla così in difficoltà mi rattrista, mi dà fastidio, Roma è Roma e i tifosi della Roma sono particolarmente diversi dagli altri. L’amore che hanno per questa squadra è talmente grande che non potrà mai finire. E’ un arrivederci, non un addio. Da Francesco posso dire che è impossibile vedere Totti fuori dalla Roma. Prenderò altre strade, al momento giusto, con un’altra proprietà io ci sarò”.

“Valuterò in questo mese tutte le offerte che ho e sarà una decisione definitiva. Non c’è uno più colpevole dell’altro, è un percorso che non è stato rispettato e ho fatto questa scelta”.

“Tutti sappiamo che hanno voluto che io smettessi. Come dirigente avevo un contratto di sei anni, sono entrato in punta di piedi perché per me era un altro ruolo, una novità. Ho capito che sono due cose diverse giocare e fare il dirigente. Promesse ne sono state fatte tante ma mai mantenute. Col passare del tempo valuti tutto, non sto lì a fare quello che viene usato ogni tanto”.

“Via i romani dalla Roma è un pensiero che alla fine è stato compiuto, sono riusciti ad ottenere quello che volevano. Gli americani hanno cercato in tutti i modi di metterci da parte e alla fine ci sono riusciti”.

“Con Baldini non c’è mai stato rapporto e mai ci sarà. Troppe persone ci sono nella società, che mettono bocca facendo solo danni. Ognuno dovrebbe fare il suo e sarebbe tutto più facile”.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml