L’hanno trovata. Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci è riuscito a rintracciare la “spazzina anonima”, la donna che da giorni sta pulendo le strade del centro storico della città, dando ai cittadini “una straordinaria lezione di educazione civica”. Finora di lei circolavano solo alcune foto che la riprendevano mentre spazzava le vie munita di scopa e pattumiera. Intabarrata in un cappotto lungo e con una sciarpa che le copriva il volto, di lei si intravedevano solo i tratti orientali.

Per ritrovarla, e ringraziarla pubblicamente, Ricci ha lanciato un appello su Facebook, che ha dato i suoi frutti. “L’abbiamo trovata!”, scrive in un post il sindaco. “Si chiama Natsuko Takase la donna che ci ha dato questa bella lezione di senso civico. La stiamo rintracciando per premiarla con un piccolo riconoscimento. Spero che questa bella storia abbia fatto riflettere coloro che continuano a sporcare le città. Ognuno ha il diritto di vivere in una città pulita, ma anche il dovere di non sporcare ed essere rispettoso del bene comune”.

Stando a quanto si è riusciti a ricostruire finora della sua biografia, Natsuko Takase ha una quarantina d’anni, è giapponese ma vive a Pesaro da circa venti anni, discende da una famiglia nobile nipponica ed è una cantante non professionista. Le piace l’opera lirica e, come tanti stranieri che vengono in Italia per frequentare il Conservatorio di Rimini, è rimasta nel nostro paese per coltivare questa passione.

Negli ultimi giorni, però, la sua prima occupazione è ripulire le piazze e le vie centrali di Pesaro: piazza del Popolo, piazzale Olivieri, via Sabbatini e, non è un caso, le strade di accesso al Conservatorio di Pesaro.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml