VIA i contenuti pornografici e ‘per adulti’ a partire dal 17 dicembre: accadrà su Tumblr, la popolare piattaforma di microblog di proprietà di Yahoo!, ora passata a Verizon. A metà novembre l’app di Tumblr era stata rimossa dallo store di Apple per la presenza di materiale pedopornografico e la conseguenza non si è fatta attendere troppo.

I “contenuti per adulti – ha spiegato il Ceo di Tumblr Jeff D’Onofrio – includono principalmente foto, video o gif che mostrano genitali di esseri umani in tempo reale o l’esposizione di capezzoli di donne e qualsiasi contenuto che raffigura atti sessuali”.

Tumblr farà però delle eccezioni. Saranno, infatti, permesse immagini legate all’allattamento, alla nascita di un bambino o alla salute. Ma anche nudi di opere d’arte. Tutto ciò che non sarà consentito verrà segnalato e rimosso da algoritmi. I gestori dei profili che contengono immagini vietate riceveranno delle mail che li avvisano della cancellazione di questi contenuti, ma i loro profili rimarranno accessibili.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml