Archiviate le polemiche sul calcio giocato, il mondo dello sport torna a stringersi attorno a Davide Astori, l’eterno capitano della Fiorentina che oggi avrebbe compiuto 32 anni.

Il primo 7 gennaio senza il difensore, scomparso poco più di dieci mesi fa a causa di un difetto cardiaco che aveva provocato la tachiaritmia fatale, è stato celebrato trasversalmente da club e tifoserie. A cominciare proprio da quella viola, che questa mattina ha affisso sui cancelli dello stadio Artemio Franchi uno striscione con su scritto semplicemente “Sei sempre con noi. Auguri capitano”.

Ma i messaggi sui social che dedicano un pensiero a Davide Astori sono tantissimi e tra i più commoventi c’è quello di Lorenzo De Silvestri, amico e compagno di nazionale che lo ricorda semplicemente con un numero. Il suo numero.

La maglia numero 13, che Astori aveva scelto in onore del suo idolo Alessandro Nesta e che nessun giocatore della Fiorentina potrà mai più indossare, ritorna anche nelle commemorazioni dei club di serie A, tra cui  quello del Cagliari, la squadra che lo aveva lanciato nel calcio che conta.

Un messaggio sentito arriva anche dai maltesi dello Gzira United, la squadra che mercoledì affronterà proprio la Fiorentina in un triangolare a cui parteciperà anche il team scozzese dell’Hibernians e che ha deciso di scrivere un tweet in italiano.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica




SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml