SI CHIAMA Hansjorg Wyss ed è disposto a donare un miliardo di dollari per proteggere il 30% della superficie della Terra entro il 2030. Il miliardario svizzero che vive a Jackson Hole, in Wyoming, ha annunciato il proprio piano con la Wyss Campaign for Nature, per distribuire il denaro nei prossimi dieci anni attraverso la sua no profit, la Wyss Foundation, con l’intenzione di collaborare così agli sforzi globali sulla conservazione della natura.

“Questo denaro sosterrà gli sforzi di conservazione gestiti a livello locale in tutto il mondo, aiuterà a fare pressione per aumentare gli obiettivi globali sulla protezione degli oceani, cercherà di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di questo impegno, e finanzierà studi scientifici per identificare le migliori strategie in modo da raggiungere il nostro obiettivo”, ha scritto Wyss in un editoriale sul New York Times.

La passione del miliardario per l’ambiente è iniziata da giovane: cresciuto in Svizzera, ha viaggiato spesso nel West degli Usa, facendo escursioni e scalando le Montagne Rocciose in Colorado. Esperienze che hanno fatto capire a Wyss il valore di mantenere pubbliche vaste aree di terreno, invece che affidarsi a soggetti facoltosi per mantenere le loro terre private in buone condizioni. Wyss ha osservato che in quasi 150 anni dalla creazione del primo parco nazionale al mondo, Yellowstone, solo il 15% della terra e il 7% degli oceani sono stati protetti. Il primo finanziamento da 48 milioni di dollari è già stato effettuato e copre 13 Paesi.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/ambiente/rss2.0.xml