La Procura di Venezia ha aperto un fascicolo a carico di ignoti sull’incidente navale nel canale della Giudecca, e sta valutando se procedere per il reato 1231 del codice di navigazione, ovvero inosservanza delle norme sulla sicurezza. Lo ha reso noto il Procuratore Bruno Cherchi. Nei prossimi giorni verrà disposta la consulenza tecnica, e se vi saranno atti irripetibili, com’è probabile, vi saranno iscrizioni di indagati. Sono finiti sotto sequestro i sistemi di movimento (motorini, timone, scatola nera), ma non la nave stessa.

in riproduzione….

“E’ stata un’avaria? Questo lo dobbiamo accertare e non possiamo farlo solo ascoltando le persone, ma con una consulenza tecnica che verrà disposta nei prossimi giorni. Procediamo valutando le prime emergenze dateci da Capitaneria e forze di polizia. All’esito di questo valuteremo se c’è qualcuno da iscrivere nel registro indagati”, ha detto Cherchi spiegando i prossimi passi dei magistrati. L’esame della scatola nera, in particolare, ha aggiunto, dovrà accertare “quale sia il motivo, se c’è un motivo tecnico, che ha permesso alla nave di non seguire la rotta, ma di sbandare sulla destra. Ripeto, se si tratta di avaria dovremo valutarlo”. Il procuratore ha quindi puntualizzato che “la nave non è sotto sequestro”, lo sono i sistemi di movimento “che devono restare a disposizione dei consulenti.

rep

Due ferite ancora in ospedale

Sono sotto stretto monitoraggio intanto, all’Ospedale Civile di Venezia, le condizioni delle due pazienti straniere ricoverate dopo l’incidente nautico alla banchina di San Basilio avvenuto ieri mattina. Per la signora H.R., 66 anni, di nazionalità australiana, prosegue l’osservazione per le conseguenze del trauma toraco-dorsale riportato a bordo del battello nel momento dell’impatto. La signora M.V., 71 anni, di nazionalità neozelandese, ha inteso sottoporsi nell’ospedale veneziano alle cure necessarie per il trauma complesso subìto alla spalla, per cui sarà necessario un intervento chirurgico. Sono state dimesse ieri, nella mattinata stessa dell’incidente, le altre due turiste giunte in Pronto Soccorso, una signora statunitense e una signora australiana, che sono state medicate per traumi minori.

in riproduzione….

 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Caffeshop