Un ragazzino di 14 anni è stato arrestato nella notte a Venezia con l’accusa di essere il responsabile di una violenza sessuale nei confronti di una ragazza di 20 anni, avvenuto un mese fa in una discoteca a Marghera. L’adolescente, già con precedenti penali, che è stato condotto nel carcere minorile di Treviso, su ordine di custodia cautelare emesso dal gip del tribunale dei minori di Venezia. Il questore di Venezia Maurizio Masciopinto, aveva disposto la chiusura per 30 giorni del locale dopo la denuncia presentata dalla giovane vittima.

Le indagini della squadra Mobile, coordinate dalla procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni, erano cominciate subito dopo la denuncia di violenza sessuale presentata dalla vittima lo scorso 19 maggio. Gli investigatori hanno individuato il presunto colpevole, che tra qualche giorno compirà 15 anni, e che ha già, nonostante la giovanissima età, precedenti commessi in concorso con coetanei.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Caffeshop