Era riverso accanto a un binario, il volto tumefatto e ustioni sul torace. A Villafranca, in provincia di Verona, si indaga su quanto accaduto a un senza fissa dimora di 42 anni, di origine romena, ritrovato pochi minuti prima delle 7 in stazione. A prestare i primi soccorsi all’uomo un macchinista che ha chiamato aiuto. I sanitari del Suem 118 hanno stabilizzato la vittima che mostrava segni evidenti di percosse e ustioni sul torace e lo hanno trasportato al Centro Ustioni dell’ospedale veronese di Borgo Trento, dove è ricoverato in gravi condizioni.

La polizia al momento non esclude alcuna pista. Il 42enne trascorreva le notti in stazione e gli inquirenti contano sulle telecamere di sorveglianza per ricostruire la vicenda e individuare eventuali responsabili. È chiaro che ci sia stato un pestaggio culminato con le fiamme appiccate sull’uomo, ma è da chiarire il movente di tali violenze.

“Desideriamo esprimere la nostra vicinanza e solidarietà alla persona vittima di questa vicenda”, ha detto il sindaco di Villafranca di Verona, Roberto Dall’Oca. “Se accertati – ha sottolineato -, episodi di questa gravità non appartengono alla comunità civile villafranchese che, da sempre, sia a livello di servizi sociali che di volontariato, ha una tradizione di accoglienza e attenzione verso la fragilità e rinnoviamo la disponibilità ad aiutare questa persona nel momento in cui lo richieda”.

“In questo momento – ha aggiunto l’assessore alle politiche sociali Nicola Terilli – il nostro pensiero va alla persona gravemente ferita. Speriamo si possa riprendere e tornare presto a una vita normale”. “Per quanto riguarda quanto accaduto, siamo certi che la magistratura inquirente e le forze dell’ordine sapranno fare piena luce sulla dinamica dei fatti” ha concluso Terilli.

 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Caffeshop