TRIESTE – Vigili con la pistola a Trieste. Gli agenti della polizia locale di Trieste verranno dotati di armamento. Il Consiglio comunale ha approvato nella notte a maggioranza la delibera portata in aula dal vicesindaco Paolo Polidori. In un primo momento verranno acquistate 100 pistole Glock 17 (un’arma austriaca semiautomatica) e successivamente verranno dotati gli altri 100 agenti. Costo circa 70 mila euro.

“L’iter sarà lungo – ha detto Polidori – perché adesso dovranno esserci la gara di fornitura, l’affidamento, la realizzazione degli armadietti dove riporre l’arma, far partire i corsi di formazione e molti altri passaggi”. “Il percorso della delibera per armare la polizia locale risale ormai al 2010” ha aggiunto Polidori durante l’apertura del dibattito che ha portato all’approvazione della delibera. La palla ora passa agli uffici del Comune, che durante i mesi a venire dovrà lavorare sui dettagli che porteranno anche a Trieste la presenza dell’armamento nella polizia locale.Secondo il vicesindaco, “si tratta di dare atto alle linee programmatiche di chi ha vinto le elezioni e l’armamento alla Polizia Locale è un punto cardine di questo programma”.

Trieste era uno dei capoluoghi dove la polizia municipale era disarmata insieme ad Ancona e altre dieci città.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml