TREVISO – Un uomo di 57 anni è stato ucciso nella notte a Vittorio Veneto. L’omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una lite familiare dopo che l’uomo, disoccupato, avrebbe aggredito la moglie e una donna che vive assieme a loro per cause ancora da chiarire. Le due donne, secondo quanto emerso, avrebbero reagito colpendo l’uomo a bastonate per poi soffocarlo con un cuscino. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Le due donne si trovano ora piantonate in ospedale, sono indagate ma per il momento non è stato emesso alcun provvedimento restrittivo.

La vittima si chiamava Paolo Viaj. La lite con la compagna, 52 anni, e l’amica, 24, con cui Viaj condivideva il domicilio, sarebbe scoppiata per motivi economici, ma tutta la ricostruzione delle due donne è ora al vaglio dei carabinieri. Le due amiche si trovano in ospedale per le escoriazioni riportate. Le due donne si sono addossate la responsabilità dell’omicidio affermando di essersi difese dall’aggressione dell’uomo. Si dovrà comunque attendere il loro interrogatorio da parte del pm trevigiano Romanelli appena saranno dimesse dall’ospedale. Viaj non aveva precedenti, soprattutto denunce di violenze fisiche.

 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Caffeshop