Il Boeing 747 dell’Air China, con a bordo il presidente Xi Jinping, è atterrato all’aeroporto Falcone-Borsellino alle 16. Il capo di Stato cinese, che è sceso dalla scaletta dell’aereo mano nella mano con la consorte Peng Lyuan, è stato accolto, sulla pista, dal presidente della Regione Nello Musumeci, dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando e dalla prefetta Antonella De Miro. Un lungo corteo di auto è partito quasi subito per la città: così sono iniziate le 19 ore del viaggio siciliano di Xi, voluto dal presidente anche come omaggio alla città natale di Sergio Mattarella.

Nel calendario di Xi Jinping un tour per Palazzo dei Normanni, la sede dell’assemblea regionale, all’interno della quale ci sono i mosaici della Cappella Palatina. Al termine della visita del Palazzo, mezz’ora in tutto, un breve colloquio con il presidente dell’Ars Gianfranco Micciché, con Musumeci, Orlando. Ci sarà anche un breve assaggio di uno spettacolo tipico siciliano: Il piccolo Antonio Tancredi Cadili, 8 anni, metterà in scena un piece con Angelica e Orlando, i due pupi realizzati dalla famiglia Argento. Poi Xi Jinping e la sua delegazione si sposteranno nell’albergo di lusso di Villa Igiea, con vista sul golfo dell’Acquasanta.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml